MacOS: importare chiavi ssh

MacOS: importare chiavi ssh

di Pubblicato: 24 agosto 2017 0 commenti

Nel caso si arrivi da un sistema precedente si rivela utile poter riutilizzare le chiavi ssh, specie se non volete imbarcarvi nell’onerosa operazione di re-immettere le nuove chiavi in tutti i server con cui avete a che fare.

Dalla versione di MacOS Sierra è stata introdotta la funzionalità UseKeyChain che ci permetterà non solo di importare, ma anche di evitarci noiose re-immissioni della passphrase, che ricordo è buona cosa avere visto che se qualcuno trovasse il modo di fregarvi sia la chiave pubblica che quella privata, senza la frase di accesso non riuscirà a fare nulla.

Per importare le chiavi sarà necessario da terminal dare il seguente comando:


ssh add -K /path/vostra_chiave_privata

Verrà richiesta ovviamente la passphrase per completare l’operazione. L’opzione -K indica di importare le chiavi nel vostro keychain personale.

A questo punto per rendere permanente l’utilizzo della frase di accesso alla chiave ssh, andremo a creare il file config all’interno della cartella .ssh sotto la vostra cartella $home (quella che corrisponderà a /Users/TuaUserSpace) con questo contenuto:

Host *
 AddKeysToAgent yes
 UseKeychain yes 

 

Ti è stato utile questo articolo?
Considera una piccola donazione: 1MVsPDJu9ctp8WfyiQHJCPjwFJKe7YWHek

Vuoi dire o aggiungere qualcosa?

sezione commenti aperta al pubblico

Non ci sono ancora commenti!

Puoi essere il primo a commentare.

Rispondi