Ubuntu: Unity menu personalizzati nel launcher

Ubuntu: Unity menu personalizzati nel launcher

di Pubblicato: 4 luglio 2016 0 commenti

Tempo fa abbiamo visto come poter aggiungere una icona o un programma al desktop, e successivamente come salvare le proprie connessioni SSH in bookmark. Oggi vediamo come unire concettualmente le due cose e creare un menu personalizzato nella barra delle applicazioni di Unity.

Il tutto sarà racchiuso in un semplice file di testo. Come per le icone dobbiamo creare un file con estensione .desktop. Al suo interno metteremo qualcosa di simile.


[Desktop Entry]
Version=1.0
Name=SSH Server
Comment=Connessioni ai miei server
Exec=gnome-terminal --disable-factory --sm-client-disable --class=remoteserver
Terminal=false
X-MultipleArgs=false
Type=Application
Icon=utilities-terminal
StartupNotify=true
StartupWMClass=RemoteServers
X-Ayatana-Desktop-Shortcuts=Server1;Server2;Server3;

[Server1 Shortcut Group]
Name=SSH into 192.168.1.100
Exec=gnome-terminal --disable-factory --sm-client-disable --class=remoteserver -x ssh -t user@192.168.1.100
TargetEnvironment=Unity

[Server2 Shortcut Group]
Name=SSH into 192.168.1.101
Exec=gnome-terminal --disable-factory --sm-client-disable --class=remoteserver -x ssh -t user@192.168.1.101
TargetEnvironment=Unity

[Server3 Shortcut Group]
Name=SSH into myserver.mydomain
Exec=gnome-terminal --disable-factory --sm-client-disable --class=remoteserver -x ssh -t root@myserver.mydomain
TargetEnvironment=Unity

Esaminando il file nella prima parte si andrà a definire sostanzialmente l’icona che andremo ad inserire nella barra delle applicazioni e i vari tooltip che ne derivano passandoci il mouse sopra, nonché il menu contestuale che ne deriva. Quindi possiamo copiarlo così come sta. L’ultima riga ( X-Ayatana-Desktop-Shortcuts ) andrà a definire le voci del Menu che saranno le nostre connessioni SSH. Ne possiamo aggiungere quante ce ne servono, ovviamente nei limiti dello spazio del desktop stesso.

Nei tre gruppi successivi andiamo a richiamare Gnome Terminal dove “inietteremo” il comando SSH con relativo user e server (IP o Fully Qualified Name a seconda delle preferenze). Quindi avremo cura di modificare solo questa parte.

Salviamo tutto, e con un drag and drop portiamo il nostro file all’interno della barra delle applicazioni. Al rilascio apparirà l’icona “utilites-terminal” esplicitata proprio nella prima parte del codice, alla voce Icon. Con un tasto destro su di essa apparirà un menu contestuale con le nostre tre connessioni ssh pronte ad essere utilizzate. Se invece clicchiamo direttamente sull’icona si aprirà semplicemente il terminale, anche questo esplicitato nella direttiva Exec.

Ovviamente questa procedura opportunamente modificata può essere utilizzata anche in altri ambiti, o per facilitare l’utilizzo di applicazioni piuttosto frequenti. Unity sotto questo aspetto si presenta molto versatile.

Ti è stato utile questo articolo?
Considera una piccola donazione: Bitcoin 35CGcJ2NzV9oUHmJwGzBp8QVRoWcaDdCiz oppure Paypal

Vuoi dire o aggiungere qualcosa?

sezione commenti aperta al pubblico

Non ci sono ancora commenti!

Puoi essere il primo a commentare.

Rispondi