Android guida Factory Image su Nexus.

Android guida Factory Image su Nexus.

di Pubblicato: 20 dicembre 2014 0 commenti

Per chi è in possesso di un dispositivo della gamma Nexus di Google tra i vari vantaggi vi è sicuramente quello di disporre delle cosiddette Factory Images, ovvero il sistema operativo vero e proprio del device (mobile o tablet che sia) e quindi oltre alle ultima versione, nel caso di problemi si può anche tornare indietro anche di molte release se lo si desidera.

Nota
Tutta la procedura descritta si è svolta e si riferisce in ambiente Microsoft Windows e un dispositivo Nexus.

Questa piccola guida spiega come installare una Factory Images secondo le linee guida fornite da Google stessa. Nel mio caso è stato sperimentato su un Nexus 7 del 2012 a cui non è mai arrivato l’aggiornamento OTA (installazione automatica) ma ho proceduto a svolgerlo manualmente. La procedura è parecchio semplice e richiede solo un po’ di pazienza.

Attenzione
La procedura comporta la perdita totale di file e informazioni presenti nel device!

Per prima cosa dobbiamo procurarci la Factory Image, disponibile a questa pagina ufficiale. Dovrete individuare innanzitutto il vostro dispositivo, quindi scegliere la versione dell’immagine. Nel mio caso un Nexus 7 wi-fi e la versione è la 5.0.2 (Lollipop). Scaricatela sul vostro PC. Scompattate il file compresso (se non riuscite a scompattare scaricate e installate 7zip), dovrete scompattarlo due volte fino ad ottenere una serie di files, tra cui un file bat. Inoltre è necessario scompattare anche il file image-xxx.zip dove xxx è il nome in codice del dispositivo.

Servono inoltre i driver usb per collegare il dispositivo al Personal Computer, si tratta dei driver ADB Tools e potete scaricarli da questa pagina. Installateli rispondendo Yes a tutte le domande.

Sblocco del bootloader sul vostro dispositivo.
Per prima cosa è necessario sbloccare il bootloader del vostro dispositivo. E’ una operazione che potrebbe invalidare la garanzia, tuttavia Google stessa indica la procedura, ed inoltre è possibile ribloccare il bootloader alla fine. Per sapere se avete già sbloccato il bootloader è semplice. All’avvio del dispositivo durante la fase di boot, in genere quando appare la scritta Google, se sotto di essa se compare un lucchetto aperto significa che avete già effettuato questa procedura e quindi potete saltare la prossimo capitolo. Viceversa proseguite nella guida.

  • Nel vostro PC avete installato i driver ADB Tools (link download sopra)
  • Spegnete il vostro Nexus
  • Accendere il dispositivo in modalità Fastboot (tasto accensione + volume giù)
  • attendere che nel Personal Computer venga riconosciuto il device e installati automaticamente i driver
  • Da shell di DOS date il seguente comando “fastboot devices“, dovrà uscire una sequenza alfanumerica (vedi immagine sotto)
  • sempre nella shell dare il comando “fastboot oem unlock“, sul device apparirà una schermata di richiesta ad accettare il comando (volume su o giù per scelta), scegliete YES e date conferma con il tasto Power
  • Attendere la procedura, ci vuole circa un minuto
  • sempre dalla shell dare il comando “fastboot reboot“, dopo massimo 3 minuti si riavvierà il dispositivo resettato, apparirà alla fine del boot la classica schermata della scelta della lingua. Spegnete il dispositivo.

android-fastboot

 

Installazione (flash) della Factory Image

Con il bootloader sbloccato possiamo procedere ad installare la nuova (o vecchia) versione di Android scelta. La procedura è semplice.

  • Sul pc avete la Factory Image scompattata, ovvero una cartella con dentro bootloader-grouper-xx.img e un file flash-all.bat oltre ad una cartella scompattata con la immagine (dentro sono presenti una serie di files .img)
  • Sul pc avete installati i driver ADB Tools, e il dispositivo Nexus è stato riconosciuto almeno una volta e i driver installati
  • Spegnete il dispositivo Nexus
  • Accendere il dispositivo in modalità Fastboot (tasto Power + volume giù)
  • Connettere il dispositivo al PC
  • doppio click sul file flash-all.bat (nel caso di Linux da linea di comando: sh flash-all.sh)
  • Attendere la procedura abbia il proprio seguito (vedi immagine sotto)
  • Il telefono si riavvia da solo con la nuova versione, potete staccarlo dal pc. Il primo avvio nel mio Nexus 7 ha richiesto circa 15 minuti con l’animazione di boot in azione. Abbiate pazienza!

android-new02

In caso di problemi

Può capire qualche rogna, in quel caso non fatevi prendere dal panico. Prima del sistema operativo è presente il bootloader che di fatto rende il dispositivo ancora governabile. Da qui si può partire ad esempio a reimpostare il factory reset.

  • Accendiamo il dispositivo in modalità fastboot (tasto Power + volume giù)
  • con i tasti volume, selezionate Recovery e confermate con il tasto power
  • Appena appare il robottino verde premere il tasto Power + volume su
  • Dal menu che esce selezionare con i tasti volume la voce “Wipe data/factory reset
  • effettuare il reboot

Se proprio non vuole andare, ripete l’installazione da zero della Factory Images, eventualmente controllate eventuali errori dalla shell del vostro PC.

Effettuare il blocco del Bootloader

Come detto in precedenza, lo sblocco del bootloader invalida la garanzia, tuttavia è una procedura indicata dalla stessa Google. La quale indica anche come effettuare il blocco, anzi lo consiglia caldamente. Lascio a voi questa decisione, ma va da se che se volete in seguito installare una nuova o vecchia Factory Images dovrete rifare la procedura di sblocco…

  • Sul pc avete installati i driver ADB Tools, e il dispositivo Nexus è stato riconosciuto almeno una volta e i driver installati
  • Avviate in modalità Fastboot il device (tasto Power + volume giù)
  • Da shell dos/unix date il comando fastboot oem lock
  • riavviate il dispositivo, e verificate che durante il boot non appaia in basso l’icona di un lucchetto aperto.

Tale procedura, salvo cambiamenti nelle prossime versioni resta valida per qualunque dispositivo Nexus. Se avete domande utilizzate pure la form di commento, non prometto risoluzioni, ma posso provare a dare una indicazione.

Ti potrebbe interessare anche...

Articoli simili in Android

Vuoi dire o aggiungere qualcosa?

sezione commenti aperta al pubblico

Non ci sono ancora commenti!

Puoi essere il primo a commentare.

Rispondi